Stampa

El Alamein 1942 - 2012

Scritto da Administrator. Postato in generale

Il nostro inviato Stefano de Paolis ci racconta con le immagini il sito di El Alamein, luogo della battaglia, il museo, e quota 33.

Battaglia di El Alamein

La battaglia si svolse in tre fasi distinte, per cui possiamo parlare di :

  • Prima battaglia di El Alamein (1-27 luglio 1942)
  • Battaglia di Alam Halfa (31 agosto-5 settembre 1942), definita dagli italiani come Seconda battaglia di El Alamein
  • Seconda battaglia di El Alamein (23 ottobre-3 novembre 1942), definita dagli italiani come Terza battaglia di El Alamein.

La prima battaglia di El Alamein (1º luglio - 27 luglio 1942) fu una battaglia combattuta nello scacchiere del Nord Africa, tra l'Afrika Korps italo-tedesco al comando di Erwin Rommel, e l'8a Armata britannica al comando di Claude Auchinleck.

La battaglia finì in stallo, ma fu decisiva per fermare l'avanzata dell'Asse verso Alessandria d'Egitto.

La Battaglia di Alam Halfa (o seconda battaglia di El Alamein, nella terminologia ufficiale italiana) fu combattuta di fronte ad El Alamein fra le forze dell'Asse e le forze britanniche fra l'agosto ed il settembre 1942. Fu l'ultimo tentativo da parte di Rommel di aprire un varco nelle difese britanniche per raggiungere Alessandria. Il fallimento dell'offensiva costrinse le forze dell'Asse ad aspettare su linee avanzate la controffensiva britannica, che, nell'ottobre dello stesso anno, portò alla dura sconfitta di El Alamein.

La seconda battaglia di El Alamein (o terza battaglia di El Alamein nella terminologia ufficiale italiana, che indica invece come seconda battaglia di El Alamein la Battaglia di Alam Halfa) si svolse tra il 23 ottobre e il 3 novembre 1942, durante la seconda guerra mondiale. A seguito della prima battaglia di El Alamein, che aveva bloccato l'avanzata delle forze dell'Asse comandate dal feldmaresciallo Erwin Rommel, il generale britannico Bernard Montgomery prese il comando dell'8ª armata britannica, fino ad allora comandata dal generale Neil Ritchie e, dopo il suo esonero, direttamente dal comandante in capo dello scacchiere Medio Oriente generale Claude Auchinleck, nell'agosto 1942. Il successo britannico in questa battaglia segnò il punto di svolta nella campagna del Nord Africa, che si concluderà nel maggio 1943 con la resa delle forze dell'Asse in Tunisia.